CERCA UN SERVICE 3D

ProsFit semplifica la produzione delle protesi stampandole in 3D con HP Multi Jet Fusion

Grazie alla stampa 3D HP, ProsFit migliora l'efficacia delle cavità di gambe protesiche.

Guarda il video

Settore

Sanitario: protesi personalizzate

Materiale

HP 3D High Reusability (HR)2 PA 12

La sfida

Sfruttare la stampa 3D per semplificare e migliorare la produzione di protesi stampate in 3D.

Scopri di più

Tecnologia

Tecnologia HP Multi Jet Fusion

Stampante 3D HP Jet Fusion 4200

Risultati

Grazie alla soluzione di produzione digitale HP Multi Jet Fusion, è possibile creare protesi stampate in 3D personalizzate.

Scopri di più

LA SFIDA

Le precedenti cavità di gambe protesiche stampate in 3D presentavano problematiche di idoneità e comfort

"Realizzare e assemblare una gamba protesica secondo l'approccio tradizionale è un processo complesso che richiede molto tempo e crea stress al paziente", questo è il commento di Christopher Hutchison, co-fondatore e CTO di ProsFit. "Occorre innanzitutto creare un calco in gesso e produrre uno stampo a cui va applicata della resina. In molti casi, è necessario recarsi più volte dal protesista per provare più assemblaggi, correndo continuamente il rischio di non ottenere i risultati desiderati".

Fino a poco tempo fa, le cavità protesiche venivano realizzate con stampi in gesso. Assemblare una protesi era un processo molto costoso che poteva richiedere diverse settimane, con un forte disagio per il paziente.

Prima di collaborare con HP, ProsFit commercializzava con successo cavità originali omologate da un punto di vista medico con la tecnologia di stampa 3D FDM (modellazione a deposizione fusa). Tuttavia, l'azienda riscontrava continuamente tutta una serie di problematiche, tra cui la mancata aderenza ai requisiti di idoneità. ProsFit ha stimato che due cavità di gambe protesiche stampate in 3D su 10 non superavano i rigorosi test di controllo qualità. Inoltre, la qualità estetica della finitura superficiale del prodotto finito non rispondeva alle aspettative dei pazienti, che la paragonavano spesso a quella di un prototipo grezzo.

Visualizza la soluzione

"Le cavità realizzate con la stampa 3D HP sono robuste e flessibili, e sono al contempo più comode e naturali da indossare".

Christopher Hutchison, co-fondatore e CTO di ProsFit

SOLUZIONE

Il processo di stampa in 3D delle protesi con HP MJF

La soluzione adottata da ProsFit è incentrata su PandoFit, un software basato su cloud. Questa soluzione basata su CAD consente di progettare e stampare in 3D cavità protesiche per arti inferiori. Dopo aver effettuato una scansione in 3D dell'arto del paziente e aver caricato le informazioni in PandoFit, il protesista può modificare il design della protesi per adattarlo meglio al paziente. Dopo la consultazione con il paziente, è possibile ordinare una cavità protesica stampata in 3D direttamente dal software. La protesi finale viene quindi consegnata presso l'ambulatorio dello specialista che in questo modo potrà procedere con l'assemblaggio definitivo.

Le cavità di gambe protesiche stampate in 3D con ProsFit Optimal vengono realizzate con le soluzioni di stampa HP Jet Fusion 3D e vendute come dispositivi medici omologati e personalizzati. Prima del lancio, i dispositivi protesici sono stati sottoposti a rigorosi test di conformità normativa in Unione europea (UE) dove sono stati omologati per un peso fino a 125 kg.

Visualizza i risultati

RISULTATI

Tutti i grandi vantaggi delle cavità protesiche di ProsFit stampate in 3D

Dopo aver digitalizzato il processo di creazione di una cavità di gamba protesica stampata in 3D, ProsFit è riuscita a ridurre i tempi di produzione delle protesi da settimane a pochi giorni, con un conseguente abbattimento dei costi e un maggiore grado di soddisfazione da parte dei pazienti. Produrre e assemblare la versione definitiva di una cavità di gamba protesica stampata in 3D ora richiede solo due visite.
 
Per le cliniche e i centri medici, l'utilizzo dell'innovativa soluzione digitale ProsFit per la stampa di protesi in 3D si è inoltre tradotto in notevoli vantaggi in termini di produttività: i medici riescono ad assistere un numero quintuplicato di pazienti con le stesse risorse.

Inoltre, "il prodotto finale è ben rifinito e calza a pennello," ci tiene a sottolineare Hutchison. "I pazienti tengono molto all'estetica delle protesi che devono indossare. Un prodotto con una qualità estetica elevata viene accettato più favorevolmente dal cliente".

Grazie ad HP MJF, ProsFit ha la possibilità di scegliere le modalità di produzione di ogni singolo prodotto: con la tecnologia FDM, ProsFit non riusciva ad andare al di là della produzione verticale, mentre con la stampa 3D HP può scegliere l'orientamento che garantisce la migliore combinazione di qualità, robustezza, flessibilità e costi vantaggiosi.
 
"La tecnologia di stampa 3D HP può essere facilmente applicata ad altre aree della medicina, ad esempio plantari, bretelle, esoscheletri e, perché no, l'odontoiatria", ha confidato Alan Hutchison,
co-fondatore e CEO di ProsFit.
 
La combinazione di scansione 3D, software e stampa 3D offerta da HP ha consentito a ProsFit di proporre una soluzione digitale end-to-end per il settore protesico.

Vuoi saperne di più sulle soluzioni di stampa 3D HP?

Contattaci

Scopri altri case study

Disclaimer

  1. Tutte le immagini e i dati per gentile concessione di ProsFit
  2. Le soluzioni di stampa 3D HP Jet Fusion che utilizzano materiale HP 3D High Reusability PA 12 garantiscono fino all'80% di tasso di riutilizzabilità della polvere in eccesso dopo la produzione, per la realizzazione di componenti funzionali lotto dopo lotto. Per il collaudo, il materiale viene invecchiato in condizioni di stampa reali e la polvere viene monitorata per generazioni nella peggiore delle ipotesi di riutilizzabilità. I componenti vengono quindi prodotti a partire da ogni generazione e sottoposti a test delle proprietà meccaniche e della precisione.